Busto Arsizio


Tra gli impegni assunti dal Comune particolarmente significativo è l’impegno di riduzione della TARI attraverso l’esenzione nel primo anno di insediamento e un meccanismo graduale, correlato agli anni di insediamento, di riduzione dell’imposta.

 

ACCORDO PER L’ATTRATTIVITÀ TRA

   REGIONE LOMBARDIA

E

COMUNE DI BUSTO ARSIZIO (VA)

 

 

Si tratta di un’opportunità insediativa greenfield  quella individuata dal Comune di Busto Arsizio, da destinare ad attività industriale/artigianale, per una superficie lorda complessiva di oltre 12.300 mq: Piano Insediamenti Produttivi - Zona industriale di Sud Ovest Sacconago. L’area ha una posizione strategica rispetto ai collegamenti viabilistici e intermodali (9 km dall’autostrada A8, 5 km dalla stazione, 16 km dall’aeroporto di Malpensa).

Per valorizzare l’area il Comune, grazie al contributo regionale, metterà in campo alcuni interventi strategici, tra i quali la realizzazione di una piattaforma ecologica e un piano strategico di marketing per l’analisi dei fattori di attrazione del territorio con particolare riferimento ai temi legati alle politiche di attrattività e all’identificazione delle vocazioni industriali locali.

Tra gli impegni assunti dal Comune si registra l’implementazione della Scrivania Telematica anche grazie al ruolo di capofila del SUAP Associato e la corretta alimentazione del Fascicolo informatico d’impresa attraverso la chiusura positiva di più dell’80% delle pratiche e la contestuale alimentazione del F.I.

Particolarmente significativo è l’impegno di riduzione della TARI attraverso l’esenzione nel primo anno di insediamento e un meccanismo graduale, correlato agli anni di insediamento, di riduzione dell’imposta. Nel dettaglio il Comune applica i seguenti interventi:

 

Interventi di semplificazione 

  • Garantisce che il Piano Attuativo presentato dall’impresa sia adottato dalla Giunta Comunale in un termine minore di 90 giorni dalla data di protocollazione della richiesta.
  • Rilascia, a fronte della completezza dell’istanza, il Permesso di Costruire in un termine minore di 60 giorni dalla richiesta.
  • Assicura un servizio di front office online o una sezione dedicata nel portale del Comune ove siano reperibili tutte le informazioni utili per gli investitori o aspiranti tali.
  • Utilizza e implementa la «Scrivania telematica».
  • Semplifica la gestione dei pagamenti creando un unico interlocutore per il pagamento di tutti gli oneri dovuti al Comune e agli altri enti.
  • Provvede attraverso il S.U.A.P. alla corretta alimentazione del Fascicolo Informatico d’Impresa.
  • Garantisce un corso di formazione per gli operatori S.U.A.P.
  • Partecipa a programmi di formazione relativi al Fascicolo Informatico d’impresa.

 

Interventi di incentivazione economica e fiscale

  • Dichiara preventivamente tutti gli oneri urbanistici ed edilizi impegnandosi a non introdurre ulteriori oneri.
  • Prevede un’aliquota IMU + TASI pari al 10,10‰.
  • Prevede la riduzione della TARI come segue: esenzione per il primo anno, poi 80, 60, 40 e 40% come specificatamente disciplinato dall’art. 18.bis.D del Regola-mento IUC.
  • Prevede la compensazione dei debiti e crediti IMU e TASI.
  • Riduce gli oneri di urbanizzazione (primari e secondari) per le aree individuate come segue: Oneri di urbanizzazione primaria 39,67* €/mq di Sup. Fondiaria - 20%= 31,74 €/mq; Oneri di urbanizzazione secondaria: 36,42* €/mq di Sup. Lorda di pavimento  - 20%= 29,14 €/mq.

 

Interventi di promozione e assistenza all’investitore

  • Fornisce un servizio di consulenza istruttoria preventiva e di accompagnamento per la presentazione e l’attuazione del progetto da parte dell’impresa con rilascio di pareri scritti se richiesti dal proponente.
  • Organizza incontri periodici sia per la risoluzione di eventuali problematiche inerenti al processo di investimento sia per il supporto rispetto alle modalità di pagamento dei tributi locali.