Capergnanica


Sul piano dell’agevolazione fiscale il Comune prevede la riduzione del 50% degli standard compensativi e degli eventuali oneri necessari al mutamento di destinazione d’uso per tutti gli investitori che intendono insediarsi nell’area candidata.

ACCORDO PER L’ATTRATTIVITÀ TRA

REGIONE LOMBARDIA

E

COMUNE DI CAPERGNANICA (CR)

 

 Un’opportunità insediativa di proprietà privata è stata messa a disposizione dal Comune, si tratta di un’area greenfield da 49.000 mq di superficie territoriale Area Artigianale Capergnanica AT.A01B a destinazione d’uso industriale/artigianale ma anche direzionale/uffici. Sull’area sono presenti importanti key player del settore packaging e del settore cosmetico/farmaceutico.

Per valorizzare l’area produttiva di Capergnanica il Comune, grazie al contributo regionale, metterà in campo alcuni interventi strategici, tra i quali il miglioramento delle infrastrutture aventi dirette ricadute sull’area grazie alla realizzazione di una rotatoria della strada provinciale 62 garantendo l’accessibilità, anche a mezzi pesanti, all’area produttiva presentata su AttrACT e la definizione puntuale di un ventaglio articolato di strumenti per la promozione e valorizzazione dei fattori chiave di attrattività per l’opportunità insediativa.

Tra gli impegni assunti dal Comune si registra l’implementazione della Scrivania Telematica grazie ad un importante processo organizzativo del SUAP innescato con il programma AttrACT e l’intenzione di attivare un percorso di formazione per gli operatori SUAP all’interno di un più ampio percorso di capacity building del Comune. Sul piano dell’agevolazione fiscale si prevede la riduzione del 50% degli standard compensativi e degli eventuali oneri necessari al mutamento di destinazione d’uso per tutti gli investitori che intendono insediarsi nell’area candidata. Nel dettaglio il Comune applica i seguenti interventi:

 

Interventi di semplificazione 

  • Garantisce che il Piano Attuativo presentato dall’impresa sia adottato dalla Giunta Comunale in un termine minore di 90 giorni dalla data di protocollazione della richiesta.
  • Rilascia, a fronte della completezza dell’istanza, il Permesso di Costruire in un termine minore di 60 giorni dalla richiesta.
  • Assicura un servizio di front office online o una sezione dedicata nel portale del Comune ove siano reperibili tutte le informazioni utili per gli investitori o aspiranti tali.
  • Utilizza e implementa la «Scrivania telematica».
  • Semplifica la gestione dei pagamenti creando un unico interlocutore per il pagamento di tutti gli oneri dovuti al Comune e agli altri enti.
  • Provvede attraverso il S.U.A.P. alla corretta alimentazione del Fascicolo Informatico d’Impresa.
  • Garantisce un corso di formazione per gli operatori S.U.A.P.
  • Partecipa a programmi di formazione relativi al Fascicolo Informatico d’impresa.

 

Interventi di incentivazione economica e fiscale

  • Dichiara preventivamente tutti gli oneri urbanistici ed edilizi impegnandosi a non introdurre ulteriori oneri.
  • Prevede un’aliquota IMU (7,8‰) + TASI (2,2‰).
  • Prevede una riduzione della TARI del 25% per le aree individuate.
  • Prevede la compensazione dei debiti e crediti IMU e TASI.
  • Riduce gli oneri di urbanizzazione (primari e secondari) per le aree individuate come segue: Parametro standard del Comune Urb. 1^ 6 Euro/mq; Urb. 2^ 6 Euro/mq; ECol 2,40 Euro/mq. Parametro migliorativo per le aree individuate: riduzione del 25% di tutti i parametri sopra citati
  • Riduce lo standard qualitativo e gli eventuali oneri necessari al mutamento di destinazione d’uso del 50% per le aree individuate.

 

Interventi di promozione e assistenza all’investitore

  • Fornisce un servizio di consulenza istruttoria preventiva e di accompagnamento per la presentazione e l’attuazione del progetto da parte dell’impresa con rilascio di pareri scritti se richiesti dal proponente.
  • Organizza incontri periodici sia per la risoluzione di eventuali problematiche inerenti al processo di investimento sia per il supporto rispetto alle modalità di pagamento dei tributi locali.
  • Attiva forme di collaborazione con gli istituti di credito del territorio.