Casalpusterlengo


Il Comune si dedicherà all'ampliamento dell'attivazione dei pagamenti on line anche per i diritti inerenti alle attività dello Sportello Unico per le Attività Produttive. Per quanto attiene agli interventi di incentivazione economica e fiscale, l’Amministrazione prevede un'aliquota IMU + TASI massima di 10,60‰ nonché la compensazione di debiti e crediti derivanti dalle due imposte.

Il Comune di Casalpusterlengo mette a disposizione l'area geenfield CIMI, di proprietà privata, di 139.000 mq di superficie territoriale da destinare ad attività industriale/artigianale. A seguito della sottoscrizione dell'Accordo per l'attrattività, Casalpusterlengo intende riqualificare una strada di collegamento all’opportunità insediativa per migliorarne l’accessibilità e la sicurezza inoltre ristrutturare l’immobile comunale sede degli uffici comunali inerenti gli sportelli unici edilizia e attività produttive.

In merito agli impegni di semplificazione, il Comune si dedicherà all'ampliamento dell'attivazione dei pagamenti on line anche per i diritti inerenti alle attività dello Sportello Unico per le Attività Produttive. Per quanto attiene agli interventi di incentivazione economica e fiscale, l’Amministrazione prevede un'aliquota IMU + TASI massima di 10,60‰ nonché la compensazione di debiti e crediti derivanti dalle due imposte.

Gli interventi che il Comune di Casalpusterlengo ha previsto per il Programma AttrACT richiederanno un totale di 125.000,00 euro, di cui il contributo a fondo perduto regionale ammonterà a 100.000,00 euro (l'80% delle spese effettivamente sostenute), ai quali lo stesso aggiungerà 25.000 euro di risorse proprie al fine di realizzare gli interventi proposti.

Nel dettaglio il Comune applica i seguenti interventi:

 

Interventi di semplificazione

  • Garantisce che il Piano Attuativo presentato dall’impresa sia adottato dalla Giunta Comunale in un termine minore di 90 giorni dalla data di protocollazione della richiesta.
  • Rilascia, a fronte della completezza dell’istanza, il Permesso di Costruire in un termine minore di 60 giorni dalla richiesta.
  • Assicura un servizio di front office online o una sezione dedicata nel portale del Comune ove siano reperibili tutte le informazioni utili per gli investitori o aspiranti tali.
  • Utilizza e implementa la «Scrivania telematica».
  • Semplifica la gestione dei pagamenti creando un unico interlocutore per il pagamento di tutti gli oneri dovuti al Comune e agli altri enti.
  • Provvede attraverso il S.U.A.P. alla corretta alimentazione del Fascicolo Informatico d’Impresa.
  • Garantisce un corso di formazione per gli operatori S.U.A.P.
  • Partecipa a programmi di formazione relativi al Fascicolo Informatico d’impresa.

 

Interventi di incentivazione economica e fiscale

  • Dichiara preventivamente tutti gli oneri urbanistici ed edilizi impegnandosi a non introdurre ulteriori oneri.
    • Prevedere un’aliquota IMU + TASI del 11,4 nelle aree individuate
    • Riduce la TARI del 20% rispetto al valore attuale
  • Prevede la compensazione dei debiti e crediti IMU e TASI.
  • Riduce gli oneri di urbanizzazione (primari e secondari) del 20%.
  • Riduce lo standard qualitativo e gli eventuali oneri necessari al mutamento di destinazione d’uso del 10%

 

Interventi di promozione e assistenza all’investitore

  • Fornisce un servizio di consulenza istruttoria preventiva e di accompagnamento per la presentazione e l’attuazione del progetto da parte dell’impresa con rilascio di pareri scritti se richiesti dal proponente.
  • Organizza incontri periodici sia per la risoluzione di eventuali problematiche inerenti al processo di investimento sia per il supporto rispetto alle modalità di pagamento dei tributi locali.
  • Attiva forme di collaborazione con gli istituti di credito del territorio

 

Perché investire a Casalpusterlengo?

Il lodigiano mantiene una forte vocazione agroalimentare legata alle caratteristiche del territorio e confermata dall’inserimento di alcuni comuni nel Metadistretto delle Biotecnologie alimentari e nel cluster dell’Alta Tecnologia Agroalimentare e dalla presenza sul territorio del Polo dell’Università e della ricerca dedicato al settore zootecnico ed agroalimentare.

Con i metadistretti l’obiettivo principale della Regione è quello di definire aree di “eccellenza produttiva” in grado di rappresentare poli di sviluppo con un elevato potenziale tecnologico. Si caratterizzano per un rapporto di filiera trasversale, di fatto slegato da modelli territoriali di sviluppo. Casalpusterlengo è inserito nel Metadistretto delle Biotecnologie Alimentari insieme ad altri 120 comuni lombardi, di cui del lodigiano: Borghetto Lodigiano, Casalpusterlengo, Fombio, Lodi, Sant'Angelo Lodigiano, Zelo Buon Persico.

Alcune aziende del Lodigiano, oltre alla Camera di Commercio di Lodi e alla Fondazione Parco Tecnologico Padano, sono inseriti nel Cluster dell’Alta Tecnologia Agrofood Lombardia - CAT.AL un'aggregazione di imprese, università e centri di ricerca lombardi che collaborano per aumentare e migliorare lo sviluppo tecnologico e le innovazioni nel settore agroalimentare. Mediante questa sinergia si crea e potenzia una rete di relazioni e di conoscenze condivise per favorire una crescita economica sostenibile e lungimirante. Il Cluster favorisce le unioni e le collaborazioni tra aziende specializzate a tutti i livelli di filiera agroalimentare e agroindustriale. Inoltre il CAT.AL e i suoi associati lavorano insieme per rafforzare le aziende territoriali in modo da dialogare ed espandersi a livello nazionale ed europeo e competere con gli altri Stati.

Con Accordo di Programma firmato nel febbraio 2009 tra Regione Lombardia, Università degli studi di Milano, ISU, Provincia, Comune e Camera di Commercio di Lodi è stato istituito un Polo dell’Università e della Ricerca dedicato al settore zootecnico ed agroalimentare di livello europeo in cui sono insediate importanti strutture di ricerca e formazione tra le quali la facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università Statale di Milano, trasferitasi da Milano a Lodi nel 2018 e l’Ospedale Veterinario Universitario di Lodi.

Per l’“area CIMI”, opportunità greenfield candidata dal Comune per il programma AttrACT, sono state individuate due possibili vocazioni, quella Logistica e quella relativa alle Industrie delle filiere produttive presenti e consolidate dell’area vasta.

L’opportunità mostra infatti diversi vantaggi competitivi rispetto ad accessibilità e servizi. È situata in una zona strategica, soprattutto rispetto agli assi di sviluppo della logistica nazionale (Autostrada A1 e A21) e in prossimità dei grandi sistemi del trasporto pubblico: 3 Aeroporti  internazionali (Linate, Bergamo - Orio al Serio, Malpensa) e stazioni Alta velocità.  L’area è inoltre adiacente ad una zona produttiva infrastrutturata e dotata di un alto tasso di servizi e di sviluppo. Contestualmente, data la forte vocazione agroalimentare del territorio, l’area può essere di interesse anche per investimenti inerenti l’intera filiera agroalimentare, dalla produzione alla trasformazione, dalla ricerca alla formazione.

Per quanto riguarda professionalità e imprenditorialità, la zona è favorevole alla creazione di sinergie con importanti imprese internazionali in vari settori dell’area vasta, di facile approvvigionamento per materie prime e semilavorati ha anche buona vocazione all’export da parte delle imprese. È presente inoltre una generale ed elevata disponibilità da parte degli Enti e delle Associazioni di categoria a creare un clima favorevole e ad agevolare l’attività degli imprenditori.