San Pellegrino Terme


Il Comune si impegna, sul piano della semplificazione, a fornire un servizio di consulenza istruttoria preventiva ed accompagnamento all’impresa, con rilascio di pareri iscritti su specifica richiesta e, sul piano dell’agevolazione fiscale, prevede la riduzione del 33% della TARI e la riduzione degli oneri di urbanizzazione del 20%.

 

ACCORDO PER L’ATTRATTIVITÀ TRA  

REGIONE LOMBARDIA

E

COMUNE DI SAN PELLEGRINO TERME (BG)

 

Nel Comune di San Pellegrino Terme si distingue quanto a struttura maestosa, con 18.470 mq di superficie lorda complessiva, il “Complesso monumentale Grand Hotel”, un’area brownfield di proprietà pubblica, adibita ad attività turistica.

L’accordo prevede, tra gli interventi individuati per l’opportunità insediativa, la riqualificazione delle aree limitrofe a servizio del Grand Hotel, in particolare dell’impianto di minigolf, oltre alla realizzazione di un piano strategico di marketing che valuti l’analisi delle attività necessarie per il completamento della riqualificazione del Grand Hotel.

Il Comune si impegna, sul piano della semplificazione, a fornire un servizio di consulenza istruttoria preventiva ed accompagnamento all’impresa, con rilascio di pareri iscritti su specifica richiesta e, sul piano dell’agevolazione fiscale, prevede la riduzione del 33% della TARI e la riduzione degli oneri di urbanizzazione del 20%. Nel dettaglio il Comune applica i seguenti interventi: 

Interventi di semplificazione 

  • Garantisce che il Piano Attuativo presentato dall’impresa sia adottato dalla Giunta Comunale in un termine minore di 90 giorni dalla data di protocollazione della richiesta.
  • Rilascia, a fronte della completezza dell’istanza, il Permesso di Costruire in un termine minore di 60 giorni dalla richiesta.
  • Assicura un servizio di front office online o una sezione dedicata nel portale del Comune ove siano reperibili tutte le informazioni utili per gli investitori o aspiranti tali.
  • Utilizza e implementare la «Scrivania telematica».
  • Semplifica la gestione dei pagamenti creando un unico interlocutore per il pagamento di tutti gli oneri dovuti al Comune e agli altri enti.
  • Provvede attraverso il S.U.A.P. alla corretta alimentazione del Fascicolo Informatico d’Impresa.
  • Garantisce un corso di formazione per gli operatori S.U.A.P.
  • Partecipa a programmi di formazione relativi al Fascicolo Informatico d’impresa

Interventi di incentivazione economica e fiscale 

  • Dichiara preventivamente tutti gli oneri urbanistici ed edilizi impegnandosi a non introdurre ulteriori oneri.
  • Prevede un’aliquota IMU + TASI del 8,1‰ nelle aree individuate.
  • Riduce la TARI del 33% rispetto al valore attuale.
  • Prevede la compensazione dei debiti e crediti IMU e TASI.
  • Riduce gli oneri di urbanizzazione (primari e secondari) per le aree individuate come segue: Parametro standard del Comune: 29,1; Parametro migliorativo per le aree individuate: 23,3.
  • Riduce lo standard qualitativo e gli eventuali oneri necessari al mutamento di destinazione d’uso del 20%.  

Interventi di promozione e assistenza all’investitore

  • Fornisce un servizio di consulenza istruttoria preventiva e di accompagnamento per la presentazione e l’attuazione del progetto da parte dell’impresa con rilascio di pareri scritti se richiesti dal proponente.
  • Organizza incontri periodici sia per la risoluzione di eventuali problematiche inerenti al processo di investimento sia per il supporto rispetto alle modalità di pagamento dei tributi locali.
  • Attiva forme di collaborazione con gli istituti di credito del territorio.

 

Perché investire a San Pellegrino Terme?

San Pellegrino Terme, come destinazione turistica, si caratterizza in primis per la sua immagine legata all’acqua, sia dal punto di vista delle terme, che dell’acqua in bottiglia.

La sua collocazione nella Valle Brembana la porta ad essere anche un buon punto di riferimento per chi vuole vivere esperienze di turismo sportivo (in particolare lo sci) e naturalistico e cerca delle destinazioni a cui poter associare anche terme e cultura (in particolare legato all’ampia presenza di architettura Liberty che rievocano le suggestive atmosfere della “Belle Epoque” di inizi ‘900).

Il turismo è uno dei settori principali dell’economia della zona. Il Rapporto Annuale 2017 dell’Osservatorio Turistico della Provincia di Bergamo evidenzia che la Valle Brembana ha registrato un deciso aumento dei flussi turistici sul 2016: +11,9% di arrivi e +3,1% di presenze. In particolare viene sottolineato che un ruolo di richiamo fondamentale è svolto dalla struttura QC Terme di San Pellegrino che si sta rivelando un vero e proprio volano per l’intera zona.

Esiste poi una porzione di turisti business, ovvero coloro che si recano a San Pellegrino Terme per motivazioni di lavoro, ad esempio per attività legate allo Stabilimento della S. Pellegrino S.p.A. o per incontri organizzati da aziende che apprezzano la location.

La prestigiosa realtà aperta nel 2014 sta attraendo migliaia di visitatori (ben 160.000 nel 2017, +14% rispetto al 2016) anche stranieri. Si tratta di un target medio-alto di clientela che indubbiamente si rivolge a strutture ricettive di qualità e che nel 2016 ha fatto registrare nel solo comune di San Pellegrino Terme un notevole incremento di presenze: ben 26.415 pernottamenti da parte di turisti italiani e 8.561 di stranieri.

All’attuale principale attrattore di San Pellegrino, individuato nelle terme QC, si affiancano:

  • attrattori legati al patrimonio artistico-culturale, in particolare le strutture legate all’architettura Liberty, che ha dato una forte impronta allo stile del Comune, la rete di musei della valle Brembana che valorizza in particolare le tradizioni locali e gli aspetti delle scienze naturali;
  • attrattori legati al patrimonio naturalistico, in primis le Grotte del Sogno;
  • attrattori legati alle attività sportive che si possono praticare sul territorio, in particolare sci, bike ed escursionismo nei molti sentieri della zona.

 

San Pellegrino Terme e in generale la Val Brembana, sono la meta ideale per gli amanti dello sport e per immergersi nella natura durante tutte le stagioni. Tra gli altri sport, grazie alla presenza di molti tracciati, spiccano di sicuro l’escursionismo e le attività legate alla bici, sia su percorsi stradali, sia per mountainbike. Inoltre  d’inverno l’alta Valle Brembana si veste di bianco e propone un’offerta turistica interessante con numerose possibilità di praticare sport sulla neve immersi in un paesaggio naturale incantato.

La localizzazione strategica e la vicinanza a collegamenti stradali e sistemi di trasporto pubblico rendono il comune facilmente accessibile e nonostante si trovi in una zona di montagna, è anche ben servito dalle infrastrutture tecnologiche.

Tra i punti di forza del comune di San Pellegrino Terme, l’elevata notorietà del marchio San Pellegrino, collegato all’acqua minerale, un attrattore importante, ma attualmente ancora potenziale, che avrà piena espressione con la realizzazione del progetto del nuovo stabilimento.

Diverse le opportunità attrattive in via di realizzazione a San Pellegrino Terme:

  • Restyling stabilimento S. Pellegrino, con creazione di un museo e l’apertura dello stabilimento per le visite del pubblico.
  • Realizzazione del Centro Commerciale del Lusso accessibile, con annesso hotel.
  • Allargamento QC Terme.
  • Terme curative.
  • Recupero dell’area della Vetta, con realizzazione hotel e percorsi e aree attrezzate per fitness e per famiglie.
  • Recupero area Paradiso.